Unghie e regole

Nonostante ormai la ricostruzione unghie è conosciuta da molti, sono tantissime le donne  insoddisfatte e soprattutto danneggiate da limature eccessive o infezioni causate dalla poca igiene.
Premetto che il vero professionista si occupa solo ed esclusivamente di questo lavoro e non lo fa nel tempo libero e in orari strani, oppure di notte o solo il sabato e la domenica.
Sappiamo che chiunque ormai, può acquistare un kit in tv o dai rivenditori di cosmetici e improvvisarsi onicotecnico, come chiunque può acquistare una tinta per capelli e fare la tinta.
Il fai da te e le improvvisazioni possono riuscire o danneggiare, certo è che se andassimo dal dottore o dall’avvocato o dal piastrellista o dal meccanico e ci improvvisassimo facoltosi operatori, allora alcuni mestieri non sarebbero utili e saremmo un tuttofare semplicemente utilizzando manuali tecnici per motori o murature fai da te, o magari manuali di legge e medicina fai da te.
Quindi, escludendo coloro che approdano a questo  mestiere come secondo lavoro ed escludendo l’improvvisa crescita di tecnici di unghie e postazioni per ricostruzione unghie nei parrucchieri, nelle palestre e nei centri estetici, vorrei soffermarmi solo sui veri centri nails.
Dalla esperienza che ho, molte donne si lamentano di aver pagato 80 90 euro per ritrovarsi unghie che saltano dopo un giorno, unghie doloranti, unghie indebolite simil carta velina e  infezioni .
La sorpresa che mi lascia disgusto è che anche nei centri nails avviene questo disastro.
Ma come si fa allora  a riconoscere chi lavora con serietà, professionalità,  passione e rispetto per le unghie? Che non vedono le mani come produzione di soldi accelerando i tempi delle ricostruzioni con dolorose procedure e senza rispetto per le unghie?
Partiamo dal presupposto che la ricostruzione unghie non è un processo di abbellimento e implica l’uso di sostanze chimiche che potrebbero provocare seri danni se non sono applicate adeguatamente.

E’ importante capire che ricevere questo servizio deve essere rilassante, piacevole e assolutamente non doloroso.

Abbandonate subito è un vostro diritto:

– se il tecnico ti fa male
-se la postazione è sporca
-se il tecnico utilizza oggetti non disinfettati
-se il tecnico usa sostanze in contenitori non contrassegnati
-se il tecnico non può o non risponde alle vostre domande sui prodotti
-se il tecnico non può o non risponde alla procedura d’igiene
-se il tecnico pur di giustificare le sue carenze inventa che le tecniche di ricostruzione diverse da quella utilizzata sono dannose.

E’ sintomo di poca professionalità anche  non pulire le cuticole se sono eccessivamente cresciute, limare le unghie naturali, non prendere appuntamento per il ritocco almeno dopo 2 settimane per seguire la reazione alla ricostruzione unghie, non usare crema protettiva per i raggi uva soprattutto per chi utilizza la lampada spesso per catalizzare (asciugare il gel)

La regola fondamentale primaria è: Se il tecnico è causa di dolore qualsiasi, cerca un altro qualificato e non consentire di proseguire! Assolutamente non pagare e dire con chiarezza se vi va dove non siete soddisfatte o se vi hanno danneggiate!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: