Smalto unghie

Molti non sanno che un semplice smalto potrebbe rovinare la salute delle unghie naturali. Oggi gli smalti come tanti altri cosmetici, sono reperibili ovunque dal supermercato ai banchi del mercato. Come si fa a riconoscere un buon smalto per unghie? Cerchiamo quei prodotti da poco pubblicizzati perchè sicuramente sono di recente produzione. Guardiamo attentamente se c’è il sigillo perchè indica  che non è stato aperto, quindi il prodotto è intatto e non scaduto. Se il sigillo non c’è e in molti casi vi assicuro  non c’è, vuol dire che i prodotti sono fuori mercato pubblicitario, quindi vecchi di sicuro, oppure qualcuno li ha manomessi. Le  etichette dei prodotti presentano una data di scadenza, ma per i cosmetici è molto difficile capire. Se dunque sullo smalto che dovrete acquistare il sigillo non c’è abbiate la faccia tosta di esaminare l’odore, perchè è molto importante e non deve presentare acetone o solvente. Se io fossi un rivenditore disonesto e mi ritrovassi degli smalti vecchi e secchi per venderli comunque ricorrerei ad allungarli con solvente. Prima cosa da fare è aprire la boccetta e annusare, tanto il sigillo non c’è sicuramente. Io lo faccio con tutti i cosmetici senza sigillo specie mascara,  rossetti,  fondotinta , invece con gli smalti non più perchè ho sempre le unghie artificiali e non riscontrerei alcun danno per quelle naturali. Riguardo la data di scadenza osservate sull’etichetta spesso c’è il disegno di un barattolino con un numero riportato sopra, quel numero indica di solito i mesi che garantiscono la durata da quando il prodotto viene aperto.

Se proprio non siete sicuri degli smalti acquistati, almeno su una cosa fate attenzione ed abituatevi ad usarla sempre, specie per smalti colorati: Una BASE trasparente curativa di ottima marca da mettere sulle unghie naturali prima di colorare, eviterete unghie danneggiate da pigmenti o ingiallite da ingredienti chimici.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: