CHI SONO E PERCHE’ USO SOLO ACRILICO

Perchè uso solo l acrilico? Mi chiamo Katy e sono appassionata di estetica in generale, di bellezza, di arte e di tutte le forme belle e armoniose della natura. Da qualche anno mi sono appassionata alla Ricostruzione delle unghie , ma solo in acrilico perchè offre, sotto il punto di vita artistico,  molteplici possibilità di forme e decorazioni sulle nostre unghie, mettendo in risalto la bellezza delle mani e perchè ci permette un allungamento estremo e resistentissimo.

LA TECNICA IN ACRILICO
Nella tecnica con acrilico, non si usano  le tips incollate, cioè no si usa prolungare le unghie per allungarle e dare appoggio alla resina. Allungo le unghie con le nail-form o cartine, che si adagiano sotto e s’incollano sul polpastrello.

NON MI PIACE USARE IL GEL
Perchè per ottenere la lunghezza delle unghie occorre, incollare le tips che sono dei prolungamenti di unghie in plastica o unghie finte, poi si spalma il gel e  si usa la lampada ad ultra violetti x catalizzare cioè far indurire la resina sulle unghie e dalle statistiche risulta un po’ doloroso, ma questo è un altro argomento.

SOLO L’ACRILICO mi da soddisfazione:
E’ semplice, mi sono innamorata di questa tecnica, visto che le resine chimicamente sono uguali , che sia gel o acrilico, inoltre perchè è una metodo difficile e per me significa una maggiore sfida a raggiungere la perfezione! Soprattutto è artistico e mi permette di fare delle decorazioni molto originali. Inoltre sono certa dei risultati che si possono ottenere sia per curare l’onicofagia, sia perchè essendo molto resistente, già che è la stessa pasta delle protesi dentarie,in più ogni cliente è soddisfatta di poter utilizzare le mani senza molte preoccupazioni.
Le unghie in acrilico vengono costruite con una pasta come quella usata dai dentisti e non serve catalizzare con la lampada a raggi uv perchè asciuga semplicemente all’aria con il calore stesso delle mani e della temperatura, è piu’ resistente e si applica e si modella direttamente sulle unghie. Semplice e veloce.
La tecnica o  metodo che utilizzo  è chiamato NAIL SCULPTURE  ed è di certo il primo in assoluto nella storia della ricostruzione, è una piccola invenzione di un dentista che per evitare alla  moglie di mangiare le unghie, gliel’ ha  ricoperte con la resina utilizzata per le otturazioni, da qui in poi si dice che sia nata la copertura e l’allungamento delle unghie.
La tecnica in acrilico è maggiormente richiesta nel mondo per la qualità dei prodotti e dei risultati.
Il metodo sculturale ha anche lo scopo di correggere i letti ungueali difficili, come ad esempio le unghie piatte o all’insù,  dato che si può conferire una forma con curva C perfetta per i canoni della bellezza delle unghie, ovviamente un buon risultato si ottiene dopo tanta pratica, se si ha una buona manualità  ed esperienza e un ottimo senso estetico.
Con la tecnica scultura in acrilico è possibile avere risultati eccellenti anche con le unghie molto mangiate o estremamente corte a causa di qualche rottura; in oltre se pensiamo che non si deve incollare assolutamente nessun supporto sulle unghie, come ad esempio le tips incollate, capiamo  che la stabilità e la tenuta della resina acrilica, è maggiore. Le unghie così costruite e allungate, essendo molto resistenti non devono essere trattate con eccessiva attenzione, infatti, questo tipo di prodotto per ricostruire e allungare le unghie, è adatto a chi ama la solidità, chi fa lavori manuali o a contatto con acqua, chi usa molto la tastiera del computer etc..
Questi sono i motivi della scelta della tecnica in acrilico per non aggiungere altro come i ritocchi e il cambio delle decorazioni. mentre con il gel si deve completamente rimuovere per poter fare il ritocco della ricrescita, con la resina basta semplicemente riempire il vuoto e rimodellare la superficie per riprendere la forma perfetta e poi si può ridecorare a piacere.
SGRASSARE LE UNGHIE:
E’ la pratica fondamentale dopo un’accurata manicure per eliminare le cuticole senza creare traumi, poi appunto, sgrasso l’unghia e applico le nail forms in carta e inizio la scultura, miscelando liquido e polvere e formando una pallina dalla giusta consistenza, che andrò a modellare attentamentela forma, ricreando  la curva C e rigenerando il punto di stress.  Con l acrilico è possibile  evitare eccessive bombature che donano un aspetto posticcio e innaturale.

Esistono ahimè delle problematiche per l’acrilico e sono sorte tante  LEGGENDE ingannevoli per screditare il prodotto, ma questo è dovuto a molti fattori:  Alla scarsa  informazione e pubblicità su questo mezzo, ma anche per motivi economici , dato che essendo molto resistente e di gran lunga più durevole, compromette la vendita dei prodotti a molte aziende, ricordiamo che l acrilico è composto soltanto da due prodotti fondamentali, mentre per il gel occorre acquistarne molti di più. Ma la cosa più difficile da far capire alle persone è l odore pungente del liquido , il MONOMERO, che ha creto non poche leggende sul fattore tossicità; Per questo che ho voluto riportare un articolo dell’unica rivista sulle unghie esistente in Italia, l’articolo è Tratto da Unghie e Bellezza N 19 pag 96.

Qui sotto riporto l articolo:

Si dice che l’acrilico sia tossico, ma forse molti non sanno l’acrilico è il primo cugino del gel  ed hanno gli stessi componenti chimici ossia i polimeri, il gel è già pronto in quanto i polimeri sono  già mischiati con foto-iniziatori per essere asciugati se esposti ai raggi uv della lampada (foto-indurente), l’acrilico invece si asciuga all’aria mischiando i polimeri con il liquido monomero BPO (perossido di benzoil e metacrilato), che ha un odore molto forte e spaventa, ma non tutti sanno che viene usato nelle creme cosmetiche per curare l’acne e in odontoiatria per le otturazioni o le protesi.
Dunque non c’è nulla di tossico nell’acrilico è solo l’ignoranza che porta a credere ai fantasmi! L’importante è la scelta del prodotto che deve essere di ottima qualità e controllato dalla legislatura europea e non confondere  l’etil metacrilato   non tossico, con il metil metacrilato  concancerogeno e che comunque è stato già bandito negli anni ’70!

PRODOTTI CHE UTILIZZO:
I prodotti da me utilizzati sono resine acriliche acquistate solo presso rivenditori autorizzati e prediligo quelle provenienti dall’America che sono le più controllate e sicure dato che l’acrilico è molto usato. Costano molto e  finiscono presto, infatti i prezzi della ricostruzione unghie in acrilico,  dovrebbero essere più alti sia come qualità che durata e resistenza, ma ancora siamo lontani dal capire queste cose! tranne le mie clienti che dopo un pò di perplessità si sono aperte e hanno apprezzato il prodotto e la realtà.

I MIEI STUDI:
Ho la qualifica , che sinceramente posso utilizzare solo nel Lazio, ma questo è un altro lungo discorso su quanto questo mestiere sia ancora poco riconosciuto, basta immaginare che in alcune Regioni italiane non esiste nemmeno la possibilità di avere un diploma. La legge 191 sul mestiere del’onicotecnica potrà aiutarvi a capire quanto è lunga e difficile la strada. oppure leggete il mio articolo
Quello che so è che amo l’estetica in genere e soprattutto quella delle mani che considero molto importante, ho tanta passione e rispetto per questo mestiere e spero sempre che un giorno si apprezzi la qualità e non la quantità di chi lo fa.

Potrei ancora fare un lungo elenco dei motivi che mi spingono ad utilizzare maggiormente la tecnica in acilico, ma credo che solo provando sulle proprie unghie la differenza con il gel si può capire la realtà.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: