CUTICOLE Cura Mantenimento

Tante persone sono venute da me a chiedere cosa è l’olio per cuticole. Cercherò ora di far capire il concetto di questo olio, e il corretto uso, in particolare nel settore manicure e ricostruzione unghie. In primo luogo lo scopo principale dell’applicazione di olio per cuticole è quello di IDRATARE IN PROFONDITA’ SOLO LE CUTICOLE , ma non la pelle e le unghie.
L’olio per cuticola è stato progettato  per essere assorbito rapidamente nella pelle delle cuticole e  per fornire IDRATAZIONE NEI CASI DI EMERGENZA.

CREMA MANI E OLIO PER CUTICOLE
In circostanze normali io raccomando l’idratazione costante e accurata con creme idratanti per le mani, non occorre usare olio per le cuticole, in questo caso basterà una buona crema idratante ad assorbimento per aiutare a mantenere morbide le cuticole.
Invece in circostanze drammatiche di secchezza e spessore eccessivo della pelle attorno alle unghie si correrà ai ripari con un buon olio per cuticole in modo da curare sia l’aspetto delle unghie sia la successiva formazione di secchezza, inaridimento, e spaccature della pelle attorno alle unghie.

La situazione DRAMMATICA dove è necessario la cura delle cuticole è quando si ha la separazione della cuticola dall’unghia a cusa di secchezza, perchè la pelle troppo secca non attacca all’unghia e non la protegge da malattie e infezioni.
In questo caso è necessario l’olio per cuticole specifico  per idratare in profondità la pelle, così le cuticole si collegheranno alle unghie e si avranno le unghie sane la pelle morbida e ovviamente la bellezza di mani curate.
Quando si utilizza l’olio per cuticole è importante capire come usarlo ed  è necessario ricordare che è molto potente e che anche solo una piccola quantità sarà necessaria per dare la profonda idratazione.

TIPO DI OLIO PER CUTICOLE
I tipi più comuni di oli utilizzati per gli oli cuticole sono combinazione di oli vegetali arricchiti con vitamine.  Il comune olio più usato l’olio di semi di lino che viene infuso con l’acido citrico, che contribuiscono a rendere l’olio più assorbente.
Alcuni degli oli più comuni sono l’olio di  jojoba, l’olio di mandorla. Esistono poi tanti prodotti disponibili in svariate combinazioni di profumi.  Esistono anche gel a base di oli con la stessa base. Alcuni oli per cuticole possono includere anche additivi anti-fungo e anche anti-batterico, mantenendo sempre le cuticole libere da malattie e disordini dell’unghia, aiutando le cuticole a rimanere liberi da secchezza e screpolature irritanti.

INIZIO DELLA CURA DELLE CUTICOLE
Per la pelle gravemente secca, si ricorrerà ad un regime giornaliero almeno per una settimana. Inizialmente si dovrà fare una manicure non aggressiva senza strappare via le cuticole.

CORRETTA MANICURE
Eliminare smalto o sporco con solvente senza acetone (RACCOMANDATO)

PROCURARSI: due asciugamani piccoli- 1 paio di tronchesini cuticole-  1 bastoncino d’arancia o spingicuticole di gomma- Una piccola ciotola di acqua calda e un sapone delicato a base di emmolienti come aloe ecc.
Olio per le cuticole di ottima qualità e una crema idratante per le mania ad assorbimento con glicerina aloe ecc.

COME PROCEDERE
1.  Rimuovere tutto lo smalto dalle unghie delicatamente con solvente privo di acetone.

2.  Immergere la punta delle dita di una mano, nella ciotola di acqua tiepida e sapone, per circa 3-5 minuti fino a quando si saranno ammorbidite le cuticole.

3.  Togliere la mano dal acqua e asciugare accuratamente.

4.  Nota: se l’acqua si è raffreddata, sostituire con acqua tiepida per ottenere i migliori risultati.

5.  Utilizzare l’estremità ad angolo del bastoncino d’arancia per spingere DELICATAMENTE le cuticole  intorno alla base e ai lati dell’unghia.

6. Rimuovere le cuticole e se passerà troppo tempo e si seccheranno, immergerete nuovamente le dita nella bacinella con acqua calda.

7. Ripetere la procedura per la mano opposta.

8.  Risciacquare e asciugare accuratamente le mani. Procedere con l’applicazione dello smalto colorato o rinforzante ecc., facendo attenzione a non sovrapporlo sulla zona dove appena è stata rifilata la cuticola, perchè l’alcool dello smalto asciuga la cuticola, aggiungendo secchezza.

9. Dopo la vostra manicure, aprite finalmente il vostro olietto per cuticole e applicate con cura una piccola quantità intorno alla zona della cuticola (intorno ai bordi delle unghie) e massaggiate delicatamente dentro e attorno la cuticola.

CONSIGLI UTILI
Potrebbe essere necessario applicare l’olio una a più volte al giorno per riparare la siccità severa delle cuticole.
L’uso corretto di olio si tradurrà in un aspetto ben curato della cuticola e persino della mano. Quando finalmente avremo raggiunto la cura delle cuticole con risultati positivi, continuare ad applicare ogni settimana come parte di una routine regolare per le cuticole che ora sono sane e flessibili.

FAVORIRE LA DURATA DELLA RICOSTRUZIONE UNGHIE
Molte persone ancora non sanno un piccolo segreto che svelato, renderà meno frequente il ritocco delle ricostruzioni di unghie. Avere cuticole morbide e sane intanto eviterà  smottamenti dei laterali delle unghie ricostruite, causate da pelle eccessivamente dura e forte. L’uso di olio per cuticole costante non causerà distaccamento e bolle d’aria.

SEGUITE QUESTI CONSIGLI E CURATE LE VOSTRE MANI USANDO CREME IDRATANTI E AGGIUNGEDO L’OLIO PER CUTICOLE. Ricordate che anche la migliore e più costosa crema non agirà se non siete costanti nell’uso! La bellezza di una donna è nella cura dei dettagli…E le cuticole sono unn dettaglio da non sottovalutare…
Sono orribili!!! 🙂

Katynails Grazie a tutti voi per l’attenzione che ogni giorno rivolgete al mio spazio web.

Annunci

Ricostruzione Unghie perfette manutenzione

Tante sono le domande che arrivano nella mia posta elettronica e nei commenti , sulla durata della ricostruzione unghie.
Perchè si forma distaccamento proprio intorno alle cuticole o pellicine?

I segreti sono a breve svelati:

Prima regola:
Una buona e costante idratazione delle cuticole con olio per cuticole da usare almeno 2 volte al giorno, idratare sempre le mani massaggiando vicino le unghie aiuta  a favorire la circolazione e a dare nutrimento alle unghie per evitare che si secchino o s’indeboliscano.

Seconda regola:
Usare sempre i guanti specie col contatto di prodotti acidi corrosivi per evitare l’invecchiamento precoce e le macchie di melanina sulla pelle delle mani e disidratare o danneggiare le unghie sia naturali che artificiali.

Fin qui tutto semplice, ma quante di voi lo fanno con costanza?

Perchè usare l’olio balsamico per le cuticole?

Non essendo una venditrice di prodotti, il mio scopo è sincero, non vi dico questo per mio interesse, ma per l’interesse delle vostre mani e delle unghie.
Eliminare quando occorre le cuticole e curarle costantemente con olio balsamico, dona morbidezza ed evita ispessimento antiestetico e a volte compromettente per le unghie artificiali.
Quante di voi si lamentano di ritrovarsi dopo qualche giorno con cuticole e unghie secche sulla ricrescita?
L’ ispessimento della pelle intorno all’unghia ha la forza di sollevare e spingere la ricostruzione questo è uno dei motivi principali.
La secchezza che causa la ricostruzione delle unghie non è data solo dai prodotti chimici utilizzati, ma dal fatto che nessuno ancora vuol capire che tutto ha bisogno di MANUTENZIONE COSTANTE.
Che siano unghie naturali artificiali, capelli tinti, viso giovane, corpo ecc
Diciamoci però la verità: Quante di voi ogni giorno e ogni sera si struccano mettono la crema sul viso e sulle mani?
Quante di voi dopo ogni bagno o doccia hanno la cura di cospargere tutto il corpo di crema nutriente?
Quante di voi ogni mese ricorrono alla manicure e ogni giorno all’olio per le cuticole?

Allora care amiche chi ha la colpa di ritrovarsi unghie artificiali da schifo dopo pochi giorni?
Seguite i consigli del vostro tecnico di fiducia, abbiate cura delle vostre mani costantemente : Se non siete voi per prime a rispettarlo perchè dovrebbe farlo l’onicotecnico?

PS I miracoli di creme che ringiovaniscono in una applicazione e unghie perfette  senza manutenzione non esistono se non usate costantemente i consigli di chi opera nel campo… Meglio risparmiare soldi no?
Siate oneste con voi stesse e chiedetevi prima di ricorrere all’estetica “Saprò mantenere?”
Perchè la ricostruzione delle unghie non è chirurgia estetica

Unghie e regole

Nonostante ormai la ricostruzione unghie è conosciuta da molti, sono tantissime le donne  insoddisfatte e soprattutto danneggiate da limature eccessive o infezioni causate dalla poca igiene.
Premetto che il vero professionista si occupa solo ed esclusivamente di questo lavoro e non lo fa nel tempo libero e in orari strani, oppure di notte o solo il sabato e la domenica.
Sappiamo che chiunque ormai, può acquistare un kit in tv o dai rivenditori di cosmetici e improvvisarsi onicotecnico, come chiunque può acquistare una tinta per capelli e fare la tinta.
Il fai da te e le improvvisazioni possono riuscire o danneggiare, certo è che se andassimo dal dottore o dall’avvocato o dal piastrellista o dal meccanico e ci improvvisassimo facoltosi operatori, allora alcuni mestieri non sarebbero utili e saremmo un tuttofare semplicemente utilizzando manuali tecnici per motori o murature fai da te, o magari manuali di legge e medicina fai da te.
Quindi, escludendo coloro che approdano a questo  mestiere come secondo lavoro ed escludendo l’improvvisa crescita di tecnici di unghie e postazioni per ricostruzione unghie nei parrucchieri, nelle palestre e nei centri estetici, vorrei soffermarmi solo sui veri centri nails.
Dalla esperienza che ho, molte donne si lamentano di aver pagato 80 90 euro per ritrovarsi unghie che saltano dopo un giorno, unghie doloranti, unghie indebolite simil carta velina e  infezioni .
La sorpresa che mi lascia disgusto è che anche nei centri nails avviene questo disastro.
Ma come si fa allora  a riconoscere chi lavora con serietà, professionalità,  passione e rispetto per le unghie? Che non vedono le mani come produzione di soldi accelerando i tempi delle ricostruzioni con dolorose procedure e senza rispetto per le unghie?
Partiamo dal presupposto che la ricostruzione unghie non è un processo di abbellimento e implica l’uso di sostanze chimiche che potrebbero provocare seri danni se non sono applicate adeguatamente.

E’ importante capire che ricevere questo servizio deve essere rilassante, piacevole e assolutamente non doloroso.

Abbandonate subito è un vostro diritto:

– se il tecnico ti fa male
-se la postazione è sporca
-se il tecnico utilizza oggetti non disinfettati
-se il tecnico usa sostanze in contenitori non contrassegnati
-se il tecnico non può o non risponde alle vostre domande sui prodotti
-se il tecnico non può o non risponde alla procedura d’igiene
-se il tecnico pur di giustificare le sue carenze inventa che le tecniche di ricostruzione diverse da quella utilizzata sono dannose.

E’ sintomo di poca professionalità anche  non pulire le cuticole se sono eccessivamente cresciute, limare le unghie naturali, non prendere appuntamento per il ritocco almeno dopo 2 settimane per seguire la reazione alla ricostruzione unghie, non usare crema protettiva per i raggi uva soprattutto per chi utilizza la lampada spesso per catalizzare (asciugare il gel)

La regola fondamentale primaria è: Se il tecnico è causa di dolore qualsiasi, cerca un altro qualificato e non consentire di proseguire! Assolutamente non pagare e dire con chiarezza se vi va dove non siete soddisfatte o se vi hanno danneggiate!

Sollevamento e distacco dopo la ricostruzione unghie: Le cuticole

Una tra le cause principali del sollevamento del materiale di ricostruzione, sono le cuticole, ossia la pelle intorno alle unghie.
Non si deve assolutamente toccarle con il prodotto tantomeno aderirci sopra. La tecnica migliore è quella di mantenere una distanza di almeno un millimetro dalle cuticole: Meglio avere un minimo di distacco, che un’antiestetica bolla d’aria.
Di solito questa è una tra le prime cose che insegnano ai corsi ed è tipico delle principianti, se capita ad una onicotecnica con esperienza sicuramente sarà un errore di distrazione. Abbiate pieta! Scherzo! Un abbraccio…

Attenzione alle Cuticole!

Una cattiva manicure delle cuticole e la loro rimozione frequente, causa vere e proprie patologie e infezioni alle unghie:
E’ il caso delle cuticole arrossate e con piccole sacche di pus che infiamma i tessuti.  Anche l’uso di acqua con sostanze o materiali aggressivi, possono insorgere in una iniziale candidosi. Oggi i dermatologi, usano indagare queste infezioni, attraverso la capillaroscopia che è un  nuovo metodo per individuare alcune delle malattie principali delle unghie:
E’ un sistema costituito da un microscopio, che ingrandisce fino a 100 volte i capillari alla base delle unghie dove non si è ancora formato lo strato corneo. Nelle persone sane i capillari si presentano regolari e ben distribuiti, mentre in quelle con gravi disfunzioni o affette da patologie dermatologiche, i capillari sono allungati, e compaiono nelle zone delle unghie che  normalmente non sono percorse da vasi sanguigni.
Per evitare l’insorgere di danni all’apparato ungueale,si devono nutrire le unghie con elementi come ferro, selenio e zinco, vitamine, gli aminoacidi, il potassio ecc. tutti elementi che, insieme alla cistina, componente principale delle corna degli animali, ne assicurano il sano funzionamento.
CONSIGLI:
Il consiglio è lo stesso che ho dato nei precedenti articoli e cioè usate l’olio per le cuticole evitandone così la rimozione frequente a causa di crescita ed ispessimento della pelle, aggiungo inoltre l’utilità anche per un’ottima tenuta della ricostruzione evitando il distacco  ai bordi delle unghie. Usate anche creme idratanti senza grassi.
Alcuni prodotti sono indicati nella pagina dei prodotti che trovate cliccando in alto su “prodotti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: