MALATTIE DELLE UNGHIE DOVE SI PUO’ INTERVENIRE CON L’EXTENSION

In presenza di unghie malate o non perfettamente sane, l’onicotecnica  eseguirà una ricostruzione unghie con la massima attenzione.
Vediamo quali sono i principali disturbi e malattie delle unghie:
STRIATURE: Unghia fessurata con dei solchi che vanno dalla matrice su tutta l’unghia in senso verticale e che solitamente hanno origine congenita oppure possono essere conseguenze di traumi o di disturbi alimentari, a volte anche lo stress può concorrere a questo tipo di disturbo.
LEUCONICHYA: Le unghie macchiate di bianco. Spesso le cause sono eventi come sollevamento e bolle d’aria dopo un trauma sotto il letto ungueale; A volte la causa è un insufficienza dietetica. Si può risolvere con la ricostruzione  se l’unghia non è staccata dal letto ungueale.
ONICHAUXI ( ipertrofia): l’unghia si presenta con una crescita spropositata sia in lunghezza che in grossezza, questo distrurbo si presenta soprattutto nei piedi, viene denominata anche unghia doppia ed è causato da una lesione oppure da malattia. Si può migliorare con una limatura fatta con cura.
ONICHORATROFIA: E’ l’atrofia dell’unghia e spesso porta al distacco e alla perdita. A causare qursta malattia è l’uso contnuo di detersivi molto aggressivi o l’uso di agenti chimici senza guanti.
Su questo tipo di unghie si può intervenire ma con motlta cautela e attenzione.
PTERYGIUM: E’ una crescita eccessiva delle cuticole che aderiscono alla lamina. Per risolvere il problema occorre fare frequenti manicure associate ad uso frequente di olio emmoliente per le cuticole.
ONICOFAGIA: Comunemente le unghie mangiate. Facendo la ricostruzione delle unghie con la resina acrilica , che è la più indicata per questo tipo di problema, si può migliorare l’assetto ed eliminare l’abitudine.
ONICHOCYANOSI: Le unghie si presentano bluastre a caua di una cattiva circolazione del sangue. Si può fare la ricstruzione unghie , ma la brava onicotecnica consiglierà innanzi tutto una visita medica.
ONICOGRIFOSI: Le unghie si presentano morbide, sottili e curve; l’onicogrifosi in forma acuta colpisce soprattutto l’alluce del pied e e si manifesta con un ispessimento dell’unghia che assume colorazione giallo scuro e una curvatura eccessiva tale da non permettere ne di camminare ne di portare le scarpe, purtroppo in questi casi l’unica soluzione è l’asportazione chirurgica dell’unghia e della sua matrice.
UNGHIE CON EMATOMA: E’ il caso in cui l’unghia si presenta con macchie nere o blu per il  sangue secco che si forma  a causa di un forte trauma (spesso quando ci si chiude le unghie nello sportello dell’auto o negli infissi di casa, quando ci cade un oggetto pesante sulle unghie e via dicendo…
Nei casi in cui la matrice rimane integra dopo qualche mese l’unghia ricresce normalmente, ma se l’unghia si è staccata si può eseguire la ricostruzione unghie soltanto dopo qualche settimana di ricrescita.
ONYCHORREXI: Si presenta quando le unghie sono screpolate o sfaldate a causa di traumi, che possono esere stati causati da una limatura scorretta oppure un  eccessivo uso di detersivi e di sostanze chimiche. Il problema si può risolvere con una regolare manicure almeno una volta alla settimana.

Curate sempre le vostre mani!

Annunci

LO SCOPO PRINCIPALE DELL’EXTENSION IN ACRILICO

Lo scopo principale della extension in acrilico è quello di risolvere il problema dell’onicofagia, si possono correggere letti ungueali particolarmente difficile e ottenere ii primi risultati su unghie mangiate che crescono con anomalie.
La stabilità e la tenuta dell’ acrilico, permette la scultura senza l’ausilio di colla e unghie sintetiche chiamate tips. Ovviamente per ottenere ottimi risultati, l’extension in acrilico deve essere eseguita da una brava professionista eè importante che si utilizzino prootti di qualità ed atossici. L’extension in acrilico è più costoso rispetto al gel e non tutti possono permetterselo, ma come ogni prodotto e lavoro di qualità ha i suoi vantaggi: Dura molto a lungo ed è indicato per coloro che fanno lavori manuali perchè resiste a situazioni estreme dove si è a contatto spesso con acqua e detersivi, il gel al contrario è più delicato e si rischia che duri poco, si spende molto ed è adatto a persone che in occasini particolari vorranno allungare e decorare le unghie, ma che alla base hanno un letto ungueale sano e robusto e senza difetti.
Non tutte le onicotecniche spiegano queste differenze e per chi si avvvicina la prima volta all’extension, ne rimane deluso.
Sia il gel ch el’acrilico sono chimicamente simili, nè l’uno , nè l’altro provoca danni. Scegliete e informatevi prima di decidere la giusta soluzione al vostro problema, non fatevi scoraggiare perchè avete unghie troppo corte o deboli, non date ascolto a chi vi cice che l’acrilico è tossico specie se non lo sa usare. Fare un’allungamento in acrilico non è semplice e lo fanno soltanto in pochi ed è questo l’unico motivo per cui non viene usato frequentemente come il gel.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: