Ricostruzione unghie professionale

Gent.me amiche,
a breve ci saranno cambiamenti e novità per coloro che vogliono un servizio perfettamente adeguato al costo!
Cambiamenti rivolti soprattutto a coloro che vogliono la qualità e la professionalità  e un marchio ed uno stile unico ed esclusivo!
E’ giusto ormai dare tono e voce a chi questo mestiere lo studia seriamente e s’impegna ad essere professionale e fin troppo onesto, offrendo un servizio di qualità!
La qualità ha costi alti proprio perchè è frutto di studio e lavoro serio!
La qualità non si offre a domicilio, ma ci si reca dove attrezzature ed igiene sono a norma di legge!
Ormai sta diventando un lusso anche poter svolgere ricostruzione unghie con professionalità e serietà.
Si sta approfittando di tante donne che sono ancora all’oscuro del fatto che le sostanze utilizzate sulle loro unghie sono chimiche e se non controllate dalla sanità,  causano gravi e seri danni con allergie, infezioni e malattie della pelle e delle unghie!
Occorre per tanto distinguersi dalle incompetenti senza studi approfonditi che comprano prodotti scadenti e dannosi senza marchi controllati e di qualità e che giocano a fare la manicure a casa vostra!
Quando si ha un costo contenuto dobbiamo capire e stare attente perchè sono prima di tutto onicotecniche improvvisate e disoneste perchè utilizzano sostanze chimiche che possono essere pericolose senza adeguati studi e corsi di specializzazione e che risparmiano proprio sui costi dei prodotti acquistandoli nei negozietti cinesi, a vostro discapito!
Questi prodotti di gel a poco prezzo non sono controllati sono cancerogeni e acidi e si rischiano tumori e allergie.
Io che ho sviluppato con serietà e impegno questo mestiere mi sento in DOVERE D’INFORMARE e di portare un pò di ordine, per non confondere il professionista da improvvisate “amiche a poco prezzo”.
Se fossimo disonesti anche noi potremmo prendere in giro le persone e offrire prodotti scadenti e unghie artificiali a poco prezzo!
Al contrario noi professionisti, compriamo solo da rivenditori ufficiali con marchio garantito specie per le resina acrilica!
L’acrilico è usato solo da veri PROFESSIONISTI specie all’estero e soprattutto in America e quindi controllata da anni sia come sostanza chimica sia come qualità!
Noi professionisti seri, non  possiamo certo offrire tutto ciò a  costi bassi dato che i prodotti costano tantissimo specie il liquido o monomero quando è di qualità non puzza e non causa malessere!!!
Non è vero che la resina acrilica è stata tolta dal commercio in Italia, la verità  è che si trova solo nei negozi seri e autorizzati ed è sicuramente poco commerciale, costa molto di più del gel che ormai lo trovi a buon mercato ovunque specie nei kit fai da te!

Proprio l’acrilico è un altro tema scottante ed è sgradevole sentir dire che è tossico quando le mie unghie da 3 anni sono sanissime e non ho mai avuto problemi, così come altre donne che usano l’acrilico da 6 o 8 anni. Leggendo tra i vari articoli e chiedendo ovunque, dove ricostruiscono le unghie,  si sta ingiustamente accusando la resina acrilica di essere tossica, cancerogena e queste voci messe in circolazione sono il frutto di scarsa informazione e specializzazione.
Dire che l’acrilico è tossico per convincere il cliente a non fare questo tipo di ricostruzione è un atto da considerare di terrore e ingiusto!
Iniziamo col capire che i corsi base vanno dal gel per le principianti fino alla specializzazione in acrilico per i professionisti e chi si ferma al gel non si può di certo chiamare tecnico delle unghie!
Come ci si può fidare di un principiante e non di un professionista?
Cosa spinge a farsi rovinare le unghie da queste ragazzine armate di kit fai da te scadenti, che non hanno basi e studi specifici?
Si avere unghie belle costa è vero, ma chi davvero si distingue e desidera la qualità sa dove andare e quanto è giusto spendere!

Come ho scritto di recente su facebook:
“LA PROSSIMA CHE VIENE DA ME A LAMENTARSI PERCHE LE HANNO ROVINATO LE UNGHIE E DI AIUTARLA CON  UN MIRACOLO…..
MARTELLATE!!!!”

 

Unghie tip.Tecnica base di ricostruzione unghie in gel

Le tip sono supporti in plastica a forma di unghia che verranno incollate sulle unghie naturali tramite una colla apposita.
Il costo delle  tip varia a seconda della consistenza e della qualità della plastica ed è intorno ai 9-15 euro, mentre il costo della colla  per le unghie che non sia tossica o corrosiva intorno alle 12-15 euro.
In qualunque profumeria e negozietto cinese si trovano al costo di circa 4 euro sia le tip e la colla anche meno e questo genere di tip e colla ad un prezzo così basso è ovviamente sinonimo di bassa qualità e resistenza, tanto che le unghie di plastica saltano in meno di 4 giorni e la colla è spesso simile all’attak quindi dannosa e corrosiva per la salute delle unghie naturali.
Quando il costo di una ricostruzione unghie con tip si aggira sulle 20 euro è chiaramente facile capire che si usano prodotti e accessori di bassissima qualità ed inoltre chi usa le tip non spreca tempo e guadagna di più. Mentre la cliente dopo solo 4 giorni è costretta a ricorrere a manutenzione spendendo di più e spesso scoraggiandosi non fa più la ricostruzione unghie.
A conti fatti la ricostruzione unghie con tips non garantisce la durata nel tempo e specie se si usano tip scadenti e colle tossiche o corrosive, cosa più grave è che le unghie naturali verranno danneggiate indebolite e corrose col rischio di aspettare ben 3 mesi perchè ricrescano sane sempre se non s’incappa in problemi più gravi come allergie o funghi.

Perchè allora esiste questa tecnica di ricostruzione unghie con tip?

La ricostruzine unghie con tip è la prima tecnica base in gel che insegnano nei corsi ed è una tecnica solitamente per i principianti, che imparano a dare forma ad un unghia attraverso la guida base delle tip e con il tempo seguendo corsi di approfondimento, questo non servirà più se si sarà in grado di fare lo stesso con la cartina. Poi si passerà alle tecniche più avanzate ossia all’uso della cartina e all’uso della resina acrilica, ma molti non sentono la necessità di approfondire il mestiere poichè nessuno esige dei lavori fatti bene e da professionisti.

Il vantaggio di usare le tip per molte onicotecniche è che si velocizza il lavoro e anche non sapendo dare forma alle unghie artificilai, la tip è di grande aiuto, specie nella ricostruzione in gel con tip dove basta semplicemente spalmare il gel e fare asciugare con la lampada uva.
Per la tecnica in resina acrilica non sono indispensabili le tip perchè la resina viene modellata direttamente sulle unghie naturali  fin’ anche le più corte (cosa impossibile col gel) a causa di onicofagia grave.
Per fare ciò però, occorre esperienza e bravura quindi troppo esercizio e tempo e non è chiaramente conveniente se si vuole fare presto e guadagnare di più.
Se proprio dobbiamo scegliere di fare una ricostruzione unghie è bene tenere a mente questi consigli.
Spero con ciò di aver dato una dritta a chi ancora non sa chiaramente che cosa succede nel mondo della ricostruzione unghie e il perchè si è sempre insoddisfatti o peggio presi in giro dopo aver speso dei soldini senza risultati eccellenti
(Fate 2 conti quando vi propinano unghie artificiali con tip a basso costo! Quanto durano?)

Primer dannoso per le unghie?

Esistono in commercio tantissimi prodotti che si utilizzano per le unghie artificiali ed esistono anche molti  gel o acrilici dove è possibile evitare l’uso del PRIMER, ma sono certamente più costosi. Il PRIMER viene usato poco prima di coprire l’unghia naturale.  L’odore di alcuni primer è davvero disgustoso rispetto ad altri ed alcuni dei componenti presenti sono ACIDI ed acido significa corrosivo. E’ molto importante non bagnare la pelle con il primer per evitare bruciore e  irritazione. Anche quando leggiamo negli ingredienti  e vediamo che sono privi di  acidi, questo non è propriamente esatto,  inoltre quando questi vengono a contatto con le resine in gel o acriliche, formano altri agenti chimici che permettono l’aderenza del prodotto alle unghie naturali. Ci sono ottimi prodotti che non necessitano di PRIMER, ma a volte l’inconveniente è che se ci troviamo difronte unghie difficili, non utilizzare i primer significa che dopo circa 10-15 giorni vanno ritoccate per tempo. Molti preferiscono ritoccare spesso e mantenere unghie sempre perfette  e sane senza utilizzare il primer, altri pur di avere unghie che durano un mese con una ricrescita esteticamente brutta ricorrono al primer danneggiando per mesi le unghie naturali.  Spesso spiegare tutto ciò alle clienti non è facile e soprattutto dare consigli sembra che sia il modo per raggirarle, mentre invece è la verità. Allora,  si procede per farle durare più tempo possibile e quindi si fa una limatura più porosa e si aggiunge il deidratante, il primer ecc ecc. Dopo due o tre ricostruzioni la cliente si ritrova con unghie molto deboli che si spezzano e così morbide che le altre ricostruzioni cedono e in questo caso si deve far riposare le unghie fino a 3 -6 mesi prima di fare una nuova ricostruzione. Da ben 2 anni utilizzo sulle mie unghie la resina acrilica quella che tanti dicono che è tossica ecc ecc… Ovviamente non uso i primer sulle mie unghie naturali e dopo circa 12-15 giorni devo ritoccarle prima di tutto perchè io ho una ricrescita velocissima e detesto le imperfezioni, inoltre perchè non uso il primer e faccio tutte le faccende di casa (da sola e senza guanti per pigrizia d’indossarli). Il ritocco per l’acrilico a differenza del gel si fa solo per riempimento. Le mie unghie naturali sono sanissime e dure come prima, non sono corrose morbide o emaciate e posso in continuazione averle perfettamente ricostruite e a posto (senza “farle respirare” come dicono in molti). Chiaramente uso prodotti solo di marca e a cui non serve il primer. Il primer è da utilizzare solo per casi disperati di unghie troppo lisce e lucide dette grasse o altre tipologie che non sto ad elencare anche se a volte mi rifiuto di farle tanto non dureranno che pochi giorni e risparmio tempo e cattiva pubblicità. (Certo è anche difficile dire alle persone che non si hanno unghie adatte specie a chi ci tiene tanto da chiedermi di usare l’attak o i chiodi)
Non tutte le persone hanno unghie adatte a ricostruzioni  sia con acrilico che col gel, si deve saper riconoscere il tipo di unghie naturali che si vanno a ricostruire, quindi è meglio usare le tips con la colla anche se però la colla è peggio del primer e degli acidi, perchè è cancerogena.
Ora direte voi che si deve fare? Dipende da cosa si vuole in realtà si deve decidere se ritoccare dopo 15 giorni senza primer e avere unghie sane e sempre perfette o ritoccare dopo 25 giorni con limatura e primer e avere unghie indebolite e in disordine. In ogni caso si deve spiegare a chi si fida di noi tutto ciò che è necessario e poi procedere nel modo giusto.
E’ pur vero che ci sono tante persone che nemmeno ci ascoltano, ma noi il nostro dovere facciamolo lo stesso poi a loro la scelta!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: