Unghie perfette dopo il ritocco durano un mese

C’è un proverbio che dice che la gatta frettolosa fa i gattini ciechi…
Ancora molte persone mi chiedono come fare per avere unghie sempre perfette e che differenza c’è tra le varie tecniche usate per abbellire ed allungare le unghie.
Nei precedenti articoli trovate tante spiegazioni in merito.
Oggi vorrei analizzare insieme COSA DAVVERO SI VUOLE OTTENERE quando si ricorre al tecnico delle unghie e se vale la pena spendere poco o tanto e se la velocità nell’effettuare una ricostruzione unghie o un ritocco non sia un difetto invece di un pregio.
IL TEMPO PER LAVORARE SULLE UNGHIE E OTTENERE UN’OTTIMA FORMA E UN’OTTIMA TENUTA E’ IMPORTANTE IN QUANTO CURARE SCRUPOLOSAMENTE OGNI DETTAGLIO FA DURARE TANTO LA RICOSTRUZIONE, CHE SIA COPERTURA, EXTENSION O SMALTO PERMANENTE
Personalmente preferirei che la mia onicotecnica avesse cura e mi dedicasse tempo invece di andare di fretta e avere dei risultati scadenti e d esteticamente inguardabili… Per fortuna sono io la mia onicotecnica!
Premesso ciò vediamo insieme quale migliore scelta fare in base a ciò che si vuole ottenere come costti durata qualità ed estetica:
EXTENSION CON TIPS: supporti in plastica a forma di unghia che s’incollano, questo procedimento è veloce e costa poco, ma è anche di poca durata circa 10 giorni se tutto va bene! La ricostruzione con le tips è consigliata se si vuole avere una mano curata e femminile con l’extension, per poco tempo ad esempio per occasioni speciali per cerimonie o cene ecc.
EXTENSION CON CARTINA :E’ l’unica che dura molto ed è l’unica che fanno i veri e seri professionisti, costa il doppio è vero, ma dura il doppio.
Una buona ricostruzione con cartine si effettua in un tempo massimo di due ore perchè prima di tutto occorre pulire le unghie dalle pellicine, dare forma sculturalmente alle unghie curando i dettagli della curva C che deve essere perfetta e limando in base alle forme che si vogliono ottenere dalla punta tonda a quella quadrata, allo squoval ecc. Sappiamo bene noi professioniste che la limatura è diversa per ogni forma!
PREPARAZIONE DELLE UNGHIE: Importantissima e va comunque effettuata su qualsiasi tecnica, sia che si utilizzi lo smalto permanente, le tips o le cartine.
Molto spesso per questioni di tempo e denaro, viene tralasciata da chi vuole sbrigarsi e la resa non sarà tra le migliori e le unghie presto formeranno bolle d’aria sollevandosi.
Le bolle d’aria, ricordiamolo, sono molto pericolose perchè si annidano germi e con il calore e l’umidità delle mani si rischiano le muffe.
Quando una ricostruzione è fatta adeguatamente e col tempo che occorre durerà circa un mese o in base alla ricrescita o in base all’utilizzo che facciamo delle mani, trascorso il tempo necessario si ricorre al ritocco e anche qui il tempo che occorre per ritoccare varia in base a come si presentano le unghie.
Con il gel si usa smontare e ricostruire e questo danneggia le unghie naturali, con l’acrilico basta riempire la parte che ricresce, ma prima occorre fare l’ennesima pulizia di pellicine e della vecchia ricostruzione specie se disastrata ed eliminare qualsiasi bolla d’aria o sollevamento che si è formato dopo un mese!
Il RITOCCO o refill è un altro passo per mantenere la ricostruzione delle unghie nel tempo, perchè se viene effettuato bene, il ritocco, durerà un altro mese circa e quindi la spesa diventerà contenuta, ma il ritocco può essere un vero problema se effetuato male e di fretta!
Facciamo attenzione quando ci ritoccano le unghie perchè molti per fare presto a pochi soldi non curano le bolle d’aria e ricoprono senza scrupolo le muffe causando danni irrimediabili, fino allo sgretolamento delle unghie.
Per esperienza e per fortuna ho aiutato tante donne ad evitare formazione di funghi, perchè decidendo di passare all’acrilico ho smontato le loro ricostruzioni in gel che sono state ritoccate senza dovuta attenzione scoprendo formazione spesso di muffa e funghi.
Questo accade perche molti tecnici delle unghie non hanno nè preparazione, nè scrupolo e per fare in fretta a basso costo se ne fregano dei danni che possono causare!

Annunci

Unghie in svendita!

Troppo spesso nel panorama dei tecnici delle unghie si vedono, artiste improvvisate, o poco professionali, e sempre troppo spesso queste figure si svendono. Ovviamente tutto per la gioia dei rivenditori di prodotti, che non fanno molta differenza fra artisti professionisti e principianti senza arte nè parte e intanto stanno facendo di questa professione una vera farsa. Svendersi porta a svendere il proprio operato e chi compra a basso costo capirà che sulle mani ha solo una buffa composizione di prodotto poco grazioso e innaturale. Svendere vuol dire svendere la fiducia!
Questo piccolo articolo, vuole essere una sorta di invito, alle fantastiche onicotecniche Italiane a non svendersi e a manifestare senza paura e con fiducia la propria professionalità, restando unite e mettendo da parte le inutili rivalità, e spronare le onicotecniche emergenti a seguire il proprio percorso, con passione per questa splendida arte e a fare la propria gavetta con studi e percorsi di qualità, gli emergenti di talento affiancandosi ad una professionista con ben più esperienza, potranno fare opere di nail art e nail extension dove ogni donna sarà felice di aver investito tempo e denaro per la propria bellezza e per far si che ogni donna possa capire la qualità di un buon lavoro di ricostruzione unghie e riconoscerne il marchio. La speculazione sull’ignoranza di chi non comprende quale sia un lavoro di qualità da uno scadente è una vera ingiustizia a discapito di onicotecniche e clientela. La cosa più importante da non sottovalutare è che prima o poi questi eventi faranno sì che la maggior parte delle donne preferirà non avere più questo tipo di servizio che sia di qualità o no e tutto si rivolterà anche con chi fa business. Se io fossi una donna che decide di abbellire le mani e le unghie dopo vani tentativi rinuncerei sempre più convinta di essere stata presa in giro!
La bellezza di una donna è nella cura dei dettagli! Katynails

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: