Unghie con tips

Le tips, ossia le unghie di plastica che si incollano, non si usano più se non per le principianti o per coloro che intendono velocizzare la procedura di extension. Spesso vengono usate per il gel quando si hanno unghie mangiate, ma la durata è minima, infatti per l’onicofagia è consigliata la resina acrilica. Informare le persone e consigliare è dovere di ogni tecnico delle unghie, ma spesso nessuno lo fa. Per mia personale esperienza, scelgo la tecnica da eseguire in base allla tipologia delle unghie naturali. In vari articoli ho descritto la differenza tra gel eacrilico, ma pare che molta gente non sa ancora distinguere una tecnica da un’altra e ancora vengono richieste le tips. Forse perchè ancora molti le usano per fare prima o perchè sanno fare solo questo tipo di ricostruzione? L’improvvisazione è la parola esatta per tante che si definiscono esperte, ma che hanno difficoltà ad usare le cartine e grazie all’ignoranza che regna sulla ricostruzione delle unghie, propongono la scelta delle tips o unghie di plastica incollate, come la migliore tecnica. Forse su questo ci sarebbe tanto ancora da dire, ma a voi le conclusioni.

UNGHIE MANGIATE

Unghie mangiate
L’onicofagia è l’abitudine di mangiare le unghie durante periodi di nervosismo, stress o noia.
Può anche essere un segno di disordine mentale o emotivo.
È affetto da onicofagia

il 28% dei bambini 7-10 anni
il 44% degli adolescenti
il 19%-29% dei giovani-adulti
il 5% degli anziani
L’onicofagia provoca il trasporto nella bocca dei germi che si trovano sotto la superficie dell’unghia.
L’onicofago spesso mangia non soltanto le unghie, ma anche la pelle e le cuticole circostanti, causando il trasferimento di microbi ed infezioni virali dalla bocca alle dita.
L’onicofagia lunga abitudine a mangiare le unghie può intaccare i denti favorendo la comparsa della carie
L’onicofagia è più comune nel sesso maschile che in quello femminile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: