Archivi tag: video

Ricostruzione unghie acrilico, cos’è?

La ricostruzione unghie acrilico è la tecnica principale più usata nel mondo per allungare e decorare le unghie. In Italia non la usa quasi nessuno, perchè?

Ogni anno si mettono in commercio nuove tipologie di prodotti per unghie e quello in assoluto più venduto  è il gel.
Ma quante onicotecniche conoscono e praticano la ricostruzione unghie in acrilico e quante informano le clienti della differenza tra le due tecniche?

La ricostruzione unghie in acrilico è specifica per unghie problematiche ad esempio per chi soffre del disturbo di onicofagia, in pratica il vizio di rosicchiare le unghie; per le unghie con ricrescita verso l alto o ricurve;  per le unghie fragili e deboli che si spezzano e si sfaldano facilmente;  per chi fa lavori manuali e a contatto prolungato con acqua, ma anche per motivi estetici e di bellezza ad esempio  per le lunghezze estreme e molto decorate e per chi vuole che le unghie abbiano un aspetto più naturale e non di plastica.

La ricostruzione unghie in gel non può sostituire queste peculiarità uniche dell acrilico. Certo, anche con il gel si possono ottenere le stesse cose, ma di solito in altre parti del mondo , il gel si usa soltanto come smalto colorato o per decorazioni , dato che  ha una maggiore durata dello smalto normale, sempre che le unghie siano state preparate precedentemente e nel modo giusto.

Allungare le unghie col gel e fare una ricostruzione sull unghia naturale comporterà più stress per il letto ungueale quando si dovrà fare il refill  dopo la ricrescita e che avviene circa ogni mese.
Questo porta all assottigliamento della lamina ad ogni ritocco delle unghie ricostruite, dato che, come ben sappiamo, per il gel serve smontare completamente e ricostruire interamente l unghia, sottoporla e surriscaldarla eccessivamente  con esposizione al calore della lampada uv led e danneggiarla con la limatura ogni 21/28 giorni, a seconda della ricrescita che è soggettiva per ognuno di noi.

La ricostruzione unghie in acrilico non necessita di un completo refill, basta soltanto un riempimento laddove si ha la ricrescita e cioè tra lo spazio fra la cuticola e la parte artificiale.
Non serve eliminare la vecchia ricostruzione, potete leggere il mio  articolo dove spiego come fare il ritocco   se avete voglia, oppure, vi metto qui  un paio di  link ad un video di Kirsty Meakin per me una fra le migliori artista delle unghie in acrilico, lei è inglese  io la  adoro e mi ispiro molto al suo lavoro e ai suoi video, è la mia musa.

Con la prima parte di questo video vedrete come pulire l unghia naturale e quella artificiale dove abbiamo la ricrescita , col secondo video vedrete il primo procedimento del riempimento. Potete poi continuare  a guardare i suoi video, ve lo consiglio con tutto il cuore e potrete capire meglio che cosa intendo  quando mi riferisco alla ricostruzione unghie in acrilico e perchè la preferisco in assoluto.

Spero di essere stata utile e buon acrilico a tutte.                Un abbraccio Katy

Annunci

Unghie video informazione

Katynails, ha scovato per voi un video su Youtube molto interesante sulla costituzione delle unghie, l’onicofagia, le malattie delle unghie e altro.
Spero sia utile a molte che intraprendono il mestiere di onicotecnica per approfondire l’argomento e soprattutto per coloro che s’improvvisano  consigliando di fare attenzione, la ricostruzione unghie non è un gioco o un secondo lavoro, ma un vero mestiere a cui dedicare tempo, passione, informazione, aggiornamenti continui, prodotti adeguati e non tossici, controllati, igiene e rispetto per le unghie, pratica, pratica e ancora pratica. Spesso si rischia di far ammalare le persone. Siate costantemente informate e informate chi si affida a voi!
A tutte voi buona visione. Katynails

Unghie acrilico video Tecnica smile line French

Ancora molte persone chiedono qual’è la differenza tra la tecnica in acrilico e il gel.
Chi ha già fatto, almeno una volta la ricostruzione in acrilico ad esempio andando in vacanza all’estero o per lavoro o altro, sa bene come viene affettuata.
Per coloro che ancora non hanno la minima idea di cosa sia una copertura in acrilico o un a extension in acrilico ho voluto cercare e inserire un video molto bello, purtroppo in lingua inglese, della CND una tra le marche più usate in America, ancora non reperibile in Italia.
Nel video viene dimostrato come utilizzare una buona tecnica in acrilico attingendo la quantità giusta del monomero col pennello e come formare la miscela tra liquido monomero e polvere polimero. Si vedrà come si fa una copertura formando la linea del sorriso del bianco detta smile line per ottenere la french e successivamente l’extension dell’unghia sempre con la french.
Questo video è interessante per capire la differenza tra la tecnica èper la ricostruzione unghie  in acrilico e quella col gel che ormai tutti conoscono, la differenza maggiore sta  nella difficoltà di gestire la giusta dose tra monomero e polimero e il giusto tempo di applicazione prima che la resina  acrilica si asciughi, cosa, che avviene quasi subito.
Occorre dunque avere buona manualità ed esperienza, cioè aver fatto tanta pratica. I risultati sono evidenti, l’unghia ottenuta è più naturale e sottile. Il fatto che non si usino unghie incollate sta a dimostrare che con l’acrilico si ha maggiore aderenza e maggiore resistenza.
Con le unghie artificiali in acrilico è ovvio che si ha più praticità nel gestire le mani durante la giornata senza aver paura di rompere le unghie. Forse il materiale è più “rozzo” del gel, ma il risultato è più raffinato e naturale. Più che usare altre parole, vi auguro una buona visione a voi le conclusioni. Buona visione.

Il video seguente contiene le fotografie di  alcune delle decorazioni che si possono ottenere  con acrilico realizzate da me, katynails.
Buona visione.