Decorazione unghie 3D resina acrilica

Vi posto una splendida decorazione in 3D (3 dimensioni) con resina acrilica. La  base è un allungamento con cartina in resina trasparente poi vi ho aggiunto dei delicati fiori con sfumature blu sempre scolpite direttamente a mano con pennello e resina, ovviamente in rilievo.

tras-fiori-blu

 

I fiori sembrano spuntare dal nulla e la base trasparente si abbina ad ogni colore delle superfici.

La resina acrilica si presta a decorazioni particolari che solo personale esperto sa gestire rendendo unica e raffinata la forma delle unghie. Al contrario del gel la resina non fa spessore e risulta più naturale. La resina è difficile da scolpire senza dovuto esercizio. Importantissimo è dire che con l’acrilico non occorre ustionare le unghie sotto i raggi UVA della lampada, è dunque meno aggressivo, non indebolisce le unghie naturali e non danneggia la pelle.

Che dire I LOVE ACRILICO !!!:D

Annunci

Fenomeno Unghie Italia Estero

Il fenomeno ricostruzione unghie è una moda, ma noi non sappiamo nemmeno cosa viene applicato sulle unghie, come dal parrucchiere non chiediamo cosa viene messo sui nostri capelli e questo è una normale abitudine SBAGLIATA! Le tinte sono dei composti chimici così come le resine e il gel per le unghie e i prodotti nella fase della preparazione quando le unghie vengono limate tropo e male e s’indeboliscono diventando sottili come lattuga! Tra le tante ricerche sui componenti dell’acrilico o del gel o la fibra di vetro e i vari prodotti usati sulle unghie, poco viene mensionato e malgrado ciò, leggendo i bicomponenti della resina in acrilico, si scopre che sono usati in odontoiatria (monomero e polimero). La resina in acrilico è la prima a nascere circa 50 anni fa e poi si sviluppa il gel a cui si aggiungono altri componenti chimici fluidificanti appunto detti gel. Perchè ancora si sente dire che l’acrilico è tossico mentre il gel no, è davvero incomprensibile, visto che sono simili tranne che per la catalizzazione o asciugatura: Quella dell’acrilico avviene all’aria mentre per il gel si usano i raggi uva. I fattori determinanti in una buona resa e tenuta sono i prodotti, più alta è la qualità più si alza il costo e la tranquillità di non creare problemi di allegie o danni permanenti sulle unghie naturali. Putroppo è un fatto trascurabile vista l’ignoranza del pubblico che non chiede nemmeno la marca dei prodotti che usa e non distingue una buona ricostruzione di qualità da una scadente con prodotti acquistati al risparmio. Chi non è del mestiere non sa davvero a cosa può andare incontro e la fiducia viene sempre meno data l’esperienza in mano ad inesperti che sono purtoppo tantissimi e che immancabilmente s’improvvisano rovinando le unghie e le clienti dovranno attendere dai 6 agli 8 mesi prima che le unghie ricrescano sane e robuste. La moda della ricostruzione si sta sfruttando troppo a causa del commercio e il commercio impone il gel e annulla l’acrilico. In Italia è un fenomeno diffuso e spesso l’acrilico viene mensionato come tossico ed obsoleto per paura che lo si riconosca come miglior prodotto per la ricostruzione. Prima o poi qualcuno si stancherà: Sia che si usi il gel o l’acrilico entrambi sono componenti chimici sulle unghie naturali, quindi laspeculazione e il poco controllo da parte della sanità a favore di un giro di miliardi nelle tasche delle case cosmetiche che ormai producono anche bassa qualità pur di vendrere in nome della concorrenza. E’ proprio la forma di speculazione sull’ignoranza che a me spaventa! Non è convincere che l’acrilico è meglio del gel o viceversa. Ciò che mi terrorizza è che prima o poi tutti perderanno la voglia di farsi le unghie se i veri professionisti non saranno presto regolarizzati e il busines che oggi dilaga a discapito di tanti anche quello prima o poi dovrà fare i conti con la realtà!

Unghie moda estate 2010

La moda per questa estate veste le unghie di fiori e ricami ed  anche tanti strass e glitter, i toni variano da quelli decisi come il fuxia, l’arancio e il giallo, per ricordarci che l’estate è allegra e colorata.
Ogni dettaglio è studiato per la donna elegante e contemporanea che ama un tocco di Style personalizzato con le accurate decorazioni realizzate artigianalmente che rendono le mani raffinate attraverso esclusivi decori realizzati dal certosino lavoro dell’onicotecnica più esperta per rendere ogni gesto unico e imperdibile.
Le unghie in voga oggi sono adatte ad una donna moderna e di classe, che ama distinguersi e farsi notare in ogni occasione della giornata.
Frivolezze e chicche ricercate sono le novità che portano freschezza e glamour. Si passa così dal fashion al romantico, dal classsico senza tempo, scegliendo mani curate, ammiccanti e maliziose, fino al lusso degli strass più preziosi, per scoprire il nostro lato frivolo e fanciullesco, ma sempre con buongusto.
Ogni particolare è realizzato sempre a mano con grande ricerca di materiali , avendo cura dei particolari decisi e il tutto viene poi mischiato con fantasia ed esperienza.
Spazio quindi ai colori brillanti e ai contrasti uniti ai cristalli ed alle minuscole miniature per la sera elegante, spazio anche ai toni delicati ed ai colori base del bianco e del nero vicino al blu cobalto o al rosa perla, piccoli tocchi di glitter scintillanti tra sculture delicate floreali per una versione più decisa.
La moda per questa estate è rivolta alla donna che trae piacere e divertimento dal look curato, frizzante e spiritoso, una donna grintosa, che ama curare ogni dettaglio per essere femminile, si può optare per una scelta di colori  armoniosi e luminosi che miscelati formano contrasti forti e decisi, con palette tra rosa e blu, sabbia, viola, fuxia, verde, oro e arancio, di gran voga il ritorno al romantico floreale con macro fiori di colore acceso contrastanti oppure tono su tono. Pennellate di colore vibrante per sdrammatizzare le forme più classiche per una donna ironica e moderna.

Nail extension con glitter blu e giallo sfumato con scultura florale realizzata a mano in rilievo con viola  delicato tono su tono e in aggiunta  il glitter fuxia per dare un tocco deciso di colore  per l’estate.

E’ ESPLOSA LA NAIL ART il Giappone è al primo posto

Che siano decorazioni eleganti o estroverse, cambiano i connotati alle unghie, piccole chincaglierie o gioielli veri la nail art è di moda.
La Nail Art è l’arte di decorare le unghie e d è una pratica molto diffusa negli Stati Uniti e in Giappone. Ora questa tendenza esplode anche in Italia, infatti girando per le strade delle nostre città vediamo decorazioni di ogni genere.
Le unghie decorate diventano l’ultimo accessorio alla moda, Le origini della decorazione delle unghie, risalgono ai tempi antichissimi in Cina , Egitto e India già si usavano lacche o tinture come l’hennè per colorare la superficie delle unghie e la decorazione veniva praticata dalle donne e anche dagli uomini.
ovviamente la scelta dei colori distinueva sempre mentre la scelta del colore  un’appartenenza sociale più o meno elevata.
Nel 900 si sviluppò la diffusione degli smalti e le unghie laccate diventano sinonimo di bellezza personaleper tutte le donne.
Negli anni Cinquanta le unghie erano di gran moda in rosso acceso laccato, negli anni sessanta si sviluppò la french look le unghie spesso finte che divennero quadrate negli anni Settanta e molto colorate degli anni Ottanta.
Solo egli anni Novanta prende piede la ricostruzione delle unghie, nasce inizailmente con l’utilizzo della tecnica in acrilico che permette di coprire e allungare l’unghia.
Oggi, la cura delle mani rappresenta un aspetto molto importate dell’immagine della persona come una proiezione d’ identità e di stile personale.
Con l’evoluzione delle tendenze  moda, le donne si divertono a sperimentare sulle loro unghie diversi tipi di forme, lunghezze e decorazioni.
La Nail Art spopola ed  è diventata parte integrante del settore della moda Eropea .
La varietà dei colori e gli accessori utilizzati sono diversi e permettono di dare libero sfogo alla creatività dei nails designer . Le decorazioni possono essere effettuate a mano libera, che sono molto più difficili oppure con mascherine e aereografo o appplicazioni preconfezionate e incollate..
La nail art è stata influenzata da tante culture e tendenze diverse, una in particolare sta prendendo piede anche in Europa, è la cultura giapponese  nota per la sua unicità.
I giapponesi sono molto creativi, spesso però usano il loro talento andando oltre la praticità dei gesti delle mani, ed è ovvio che sono difficili da lanciare come moda.
I giapponesi sviluppano intricati disegni, esistono in Giappone delle donne che investono il loro tempo e denaro per la  cura del loro aspetto fisico in maniera  maniacale anche per le unghie.
Le unghie delle gyaru sono hanno incastonate brillantini, perle e fiorellini di plastica,decorazioni in versione 3D e ormai l’immancabile Hello Kitty.

Qualche fotografia premetto che non sono miei lavori, ma solo foto riprese da internet per informazione. Se qualcuno vuole contestare può scrivere a katynails@yahoo.it

giapp

giapp2

Link utili per Japanese Nail Art Designs
Japanese nail art Nadine Takano  http://www.nadine.jp/nailart.html
http://www.funkytrend.com/craziest-nail-art-ever/

http://nevertoomuchglitter.wordpress.com/

giapp3

giapp4

Giapp Nail Art

CHI SONO E PERCHE’ USO SOLO ACRILICO

Mi chiamo Katy e sono appassionata di estetica in generale, di bellezza, di arte e di tutte le forme belle e armoniose della natura. Da qualche anno mi sono appassionata alla Ricostruzione delle unghie , ma solo in acrilico perchè offre, sotto il punto di vita artistico,  molteplici possibilità di forme e decorazioni sulle nostre unghie, mettendo in risalto la bellezza delle mani.

LA TECNICA IN ACRILICO
Nella tecnica con acriliico, non si usano  le tips incollate, cioè no si usa prolungare le unghie per allungarle e dare appoggio alla resina. Allungo le unghie con le nail form o cartine, che si adagiano sotto e s’incollano sul polpastrello.

NON MI PIACE USARE IL GEL
Perchè per ottenere la lunghezza delle unghie occorre, incollare le tips che sono dei prolungamenti di unghie in plastica o unghie finte, poi si spalma il gel e  si usa la lampada ad ultra violetti x catalizzare cioè far indurire la resina sulle unghie e dalle statistiche risulta un po’ doloroso, ma questo è un altro argomento.

SOLO L’ACRILICO mi da soddisfazione:
E’ semplice, mi sono innamorata di questa tecnica, visto che le resine chimicamente sono uguali , che sia gel o acrilico, inoltre perchè è una metodo difficile e per me significa una maggiore sfida a raggiungere la perfezione! Soprattutto è artistico e mi permette di fare delle decorazioni molto originali. Inoltre sono certa dei risultati che si possono ottenere sia per curare l’onicofagia, sia perchè essendo molto resistente, già che è la stessa pasta delle protesi dentarie,in più ogni cliente è soddisfatta di poter utilizzare le mani senza molte preoccupazioni.
Le unghie in acrilico vengono costruite con una pasta come quella usata dai dentisti e non serve catalizzare con la lampada a raggi uv perchè asciuga semplicemente all’aria con il calore stesso delle mani e della temperatura, è piu’ resistente e si applica e si modella direttamente sulle unghie. Semplice e veloce.
La tecnica o  metodo che utilizzo  è chiamato NAIL SCULPTURE  ed è di certo il primo in assoluto nella storia della ricostruzione, è una piccola invenzione di un dentista che per evitare alla  moglie di mangiare le unghie, gliel’ ha  ricoperte, da qui poi si sa, nasce la copertura e l’allungamento delle unghie. La tecnica in acrilico è maggiormente richiesta nel mondo per la qualità dei prodotti e dei risultati.
Il metodo sculturale ha anche lo scopo di correggere i letti ungueali difficili, come ad esempio le unghie piatte o all’insù,  dato che si può conferire una forma con curva C perfetta per i canoni della bellezza delle unghie, ovviamente si ottiene se si ha una buona manualità e tanta pratica ed esperienza e un ottimo senso estetico. Con la tecnica scultura in acrilico è possibile avere risultati eccellenti anche con le unghie molto mangiate o estremamente corte a causa di qualche rottura e se pensiamo che non si deve incollare assolutamente  nessun supporto sulle unghie, significa che la stabilità e la tenuta della resina acrilica, è maggiore. Le unghie così costruite e allungate, essendo molto resistenti non devono essere trattate con eccessiva attenzione.
Questi sono i motivi della scelta della tecnica in acrilico per non aggiungere altro come i ritocchi e il cambio delle decorazioni.
SGRASSARE LE UNGHIE:
E’ la pratica fondamentale dopo un’accurata manicure per eliminare le cuticole senza creare traumi, poi appunto, sgrasso l’unghia e applico le nail forms in carta e inizio la scultura. Modello attentamente le unghie in 30 secondi rispettandone la forma, la curva C,  il punto di stress ed evitando eccessive bombature che donano un aspetto posticcio e innaturale.

Esistono ahimè delle problematiche per l’odore del liquido MONOMERO e sono sorte tante  LEGGENDE data la scarsa o male informazione ed è per questo che ho voluto riportare un articolo dell’unica rivista sulle unghie esistente in Italia, l’articolo è Tratto da Unghie e Bellezza N 19 pag 96.

Si dice che l’acrilico sia tossico, ma forse molti non sanno l’acrilico è il primo cugino del gel  ed hanno gli stessi componenti chimici ossia i polimeri, il gel è gia pronto inquanto i polimeri sono  gia mischiati con fotiniziatori per essere asciugati se esposti ai raggi uv della lampada (fotoindurente), l’acrilico invece si asciuga al’aria mischiando i polimeri con il liquido monomero BPO (perossido di benzoil e metacrilato), che ha un odore molto forte e spaventa, ma non tutti sanno che viene usato nelle creme cosmetiche per curare l’acne e in odontoiatria per le otturazioni o le protesi.
Dunque non c’è nulla di tossico nell’acrilico è solo l’ignoranza che porta a credere ai fantasmi! L’importante è la scelta del prodotto che deve essere di ottima qualità e controllato dalla legislatura europea e non confondere  l’etil metacrilato   non tossico, metil metacrilato  concancerogeno e che comunque è stato già bandito negli anni ’70!

PRODOTTI CHE UTILIZZO:
I prodotti da me utilizzati sono resine acriliche acquistate solo presso rivenditori autorizzati e prediligo quelle provenienti dall’America che sono le più controllate e sicure dato che l’acrilico è molto usato. Costano molto e  finiscono presto, infatti i prezzi dovrebbero essere più alti sia come qualità che durata e resistenza, ma ancora siamo lontani dal capire queste cose!
I MIEI STUDI:
Ho la qualifica , che sinceramente posso utilizzare solo nel Lazio, ma questo è un altro lungo discorso su quanto questo mestiere sia ancora poco riconosciuto, basta immaginare che in alcune Regioni italiane non esiste nemmeno la possibilità di avere un diploma. La legge 191 sul mestiere del’onicotecnica potrà aiutarvi a capire quanto è lunga e difficile la strada.
Quello che so è che amo l’estetica in genere e soprattutto quella delle mani che considero molto importante, ho tanta passione e rispetto per questo mestiere e spero sempre che un giorno si apprezzi la qualità e non la quantità di chi lo fa.

Potrei ancora fare un lungo elenco dei motivi che mi spingono ad utilizzare maggiormente la tecnica in acilico, ma crredo che solo provando si può capire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: